ALLERGIE - ALIMENTAZIONE

ATTO TERZO - ALIMENTAZIONE

 

Partiamo subito dal punto base: con l'allergia, abbiamo uno stato infiammatorio in atto. Per spegnere il "fuoco" la cura base sempre efficace è L'ACQUA e le centrifughe a base di verdure rinfrescanti: finocchio, sedano, cetriolo etc

 

Più si mantiene l'organismo idratato, più benefici si ricavano.

Studi specifici hanno dimostrato quanto l'alimentazione è determinante per alleviare o aggravare il disturbo allergico. Facciamo attenzione a non ingerire in eccesso questi alimenti: fragole, agrumi, banane, ananas, lamponi, avocado, pomodori, spinaci, arachidi, noci, nocciole e mandorle, fave, piselli, ceci, lenticchie, fagioli, uova, formaggi fermentati, crostacei, tonno e pesce in scatolame, yogurt, lievito di birra, cioccolato, bevande alcoliche. Questi cibi vengono chiamati istamino-liberatori; tendono cioè ad alzare la curva istaminica nel sangue, aggravando così i sintomi allergici.

 

Personalmente non sono per l'eliminazione di tali alimenti, ma credo sia fondamentale la moderazione al consumo nel momento in cui l'allergia stagionale ci procura disagio. Conoscere cosa ci rende più deboli, solitamente sviluppa un senso di coscienza e di cura verso noi stessi.

Scrivi commento

Commenti: 0