NATUROPATIA e CONCEZIONE OLISTICA

NATUROPATIA

 

La Naturopatia è una disciplina - di antiche origini - e utilizza un approccio olistico alla salute; ogni individuo viene visto nella sua totalità, a prescindere dal singolo disturbo, e unicità, sulla base delle specifiche caratteristiche costituzionali e di stile di vita.

E' una “medicina complementare” che si affianca e completa la medicina ufficiale ed è riconosciuta dall’OMS - organizzazione mondiale della sanità -  come disciplina salutistica, che si fonda su un integrazione di molteplici metodologie e tecniche naturali non invasive, agendo in favore della capacità innata dell’organismo di stare bene.

 

Il nome deriva dal termine latino natura e dal termine greco empatia. Infatti consiste in una visione di empatia con la natura, con i principi naturali che riguardano l’uomo e l’ambiente in cui vive. Uno dei compiti fondamentali della Naturopatia è prendersi cura della salute...non della malattia.

 

Il Naturopata non si occupa di diagnosi o terapia. Egli, attraverso l’utilizzo integrato e sinergico di diverse discipline naturali, promuove nella persona le condizioni più favorevoli per conservare/ripristinare l’equilibrio psicofisico, risvegliando la forza vitale che muove ciascun essere vivente e governa ogni processo biochimico.

 

In particolare, ho scelto di approfondire alcune tra le molte discipline proposte in Naturopatia, le seguenti:

  • tecniche immaginative di rilassamento
  • riequilibrio con la personale relazione con il cibo
  • rimedi popolari, oli essenziali, fiori di Bach, erbe e piante, oligoelementi e gemmoderivati
  • psicosomatica e piccole tecniche di movimento corporeo
  • tecniche di comunicazione
  • tecniche di autostima e ricerca del proprio talento
  • suggerimenti a carattere naturale per l’ambiente in cui si vive, privato e professionale (riguardanti colori, arredi, disposizione degli ambienti, piante, essenze da diffondere nell’aria della casa e nel posto di lavoro)
  • training autogeno
  • Kinesiologia applicata

CONCEZIONE OLISTICA DELL'UOMO

 

Tutto ciò che avviene in natura, e quindi anche nell’uomo, è regolato da equilibri complessi.

L’uomo si muove nel mondo sempre e costantemente in relazione alla qualità di questi tre livelli: biologico, psicologico e sociologico.

In poche parole siamo tutti immersi nel rapporto con il nostro corpo, con le nostre idee, le relazioni interpersonali che viviamo ogni giorno e l’ambiente.

Tutto questo rappresenta l’equilibrio dinamico con cui ogni giorno "rispondiamo alla vita".

 

La conoscenza delle dinamiche interne ed esterne a noi che governano i nostri umori, diventa quindi fondamentale per ottenere un grado di osservazione globale del nostro modo di vivere; solo riconoscendo questa rete di informazioni possiamo iniziare ad interagire, modificare e scegliere quei modi, quelle azioni o condizioni con le quali ci sentiamo naturalmente a nostro agio.

 

In tutto questo, possiamo chiederci...

 

Quali e quanti sono gli elementi che ogni giorno incidono sulla mia giornata, sulla qualità della mia vita?

  • il mio comportamento fisiologico giornaliero (relazione con il cibo, funzionalità e benessere degli organi interni del nostro corpo, attività sportiva, postura e movimenti, tempi di riposo e recupero, qualità del sonno etc)
  • I miei pensieri, le mie credenze, la qualità della mia comunicazione inter e intra personale, la scelta delle mie parole, i miei gesti, il tono della mia voce
  • Le relazioni personali e professionali, il mio unico e soggettivo approccio con “altro” da me
  • L’ambiente in cui vivo, dove lavoro, colori, profumi e luminosità
  • L’aspetto sociale e culturale in cui mi muovo ogni giorno
  • Il clima che mi circonda
  • la mia natura più profonda, il mio inconscio
  • Il mio personale ritmo alterno tra salute e malattia

 

La concezione olistica dell'uomo, rappresenta un approccio globale ad esso.  Vede l'essere umano non tanto come sue singole componenti che lo rappresentano, ma come un sistema complesso dove l’insieme delle parti è sempre maggiore o differente dalla somma delle stesse. L’uomo è un unita’-totalità; è qualcosa di più della somma delle sue parti.