CAMBIARE

Ognuno di noi è un sistema complesso, un caos governato da molti fattori non lineari. Questa informazione può già, in qualche modo, quietarci sulla nostra egocentrica natura di controllare tutta la nostra vita. Non possiamo farlo, non è naturalmente possibile.

Possiamo comunque osservare i fenomeni che accadono dentro di noi e tendono all'auto-organizzazione. Così il CAMBIAMENTO è naturale, continuo e ritmico.

 

Se riconosci queste fasi, sei in una zona evoluta della tua personalità e tendente all'auto-realizzazione: 1) trasformi passività in attività. 2) da poche scelte e possibilità, ti si aprono invece nuove strade con più opportunità. 3) da una condizione di dipendenza dagli altri, passi ad una relativa indipendenza. 4) dall'avere interessi superficiali e deboli, passi a interessi maturi, forti e duraturi. 5) da una prospettiva orientata al presente, passi ad una che comprende presente, passato e futuro. 6) da una mancanza di senso chiaro di te e dei tuoi scopi, passi ad avere chiarezza e un buon controllo di te.

 

E se in qualche punto non ti sei riconosciuto, non fare nulla, leggi ancora i passaggi e lascia che si compia tutto da sè.

Trovarsi nella stasi, rappresenta metaforicamente essere nel buio del seme sotto la terra, un buoi necessario per la formazione del germoglio.

M

 

 

 

 

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0