E poi di sera...mi abbuffo!

 

 

 

 

 

Alla mattina partiamo con le migliori intenzioni.

Spremuta d'arancia, 2 fette biscottate, yogurt, un caffè....

Ci sentiamo leggere e appagate e con un sorriso che dice: "Visto? basta decidere"! , iniziamo la nostra giornata pensando già all' insalatona mista che consumeremo al pranzo. Controlliamo di aver messo in borsa la bottiglia d'acqua o il thermos con la tisana depurativa. Ci assicuriamo che non manchi un frutto o al massimo un pacchettino di crakers o gallette al mais :-)

La sera ci aspetta pollo o pesce con verdura...naturalmente!

E fin qui....ci diciamo.... "Bravissima!"

Ma poi...

Ma poi...quando tutto sembra essere andato secondo i piani...poi, quando la sera è calata, il buio ha coperto la nostra giornata, poi quando cala il silenzio....

 

Ecco farsi avanti una voglia di qualcosa, qualcosa da masticare che ci dia quella soddisfazione che da tutto il giorno teniamo a bada.

E come un uragano, in pochi secondi, prepotente senza chiederci il permesso, il nostro corpo si dirige incontrollato verso un qualsiasi alimento commestibile che abbia a che fare con la nostra lista di : Non devo mangiare quello.

:-)  game over. fine dei giochi :-)

 

Dopo solo qualche morso ci rendiamo conto che il lavoro faticosamente conquistato in giornata è andato in fumo. E tanto vale continuare ad appagarsi divorando tutto ciò che è a portata di mano. "Comincerò domani!" 

:-) ma lo sfiancante rituale si ripete per giorni.

 

SE, ti capita di riconoscerti in questo breve racconto...ricorda che:

- ciò che elimini in modo forzato, il tuo inconscio lo richiede in maniera più autoritaria

- essere troppo severo con te stesso alimenta la disistima e il senso di impotenza

- pensare di avere un controllo continuo sul cibo che mangiamo è utopistico (e in alcuni casi pericoloso)

 

PUOI FARE COSI' ( se desideri sentirti più leggera):

 

- scegliere un cibo preferito (uno) che mangerai ogni giorno 

- togliere dalla dispensa di casa le maggiori tentazioni (occhio non vede...)

- fare una spesa che contenga alimenti gioiosi nei colori e salutari

- sfogliare riviste o indagare su siti web di cucina sana per nuove sfiziose idee alimentari

- bevi molta acqua, non hai idea di quanto riesca ad abbassare il livello di fame e quanto risani il corpo

 

e POI...COSA PIU' IMPORTANTE:

 

RICORDA CHE IL CIBO è PIACERE, e che se ti abbuffi spesso, forse non è di cibo che hai bisogno ma di qualche piacere in più nella tua vita. Ricorda cosa ti faceva ridere tempo fa, con quali persone stai davvero bene e frequentale, chiama chi è da tempo che non senti e che ti ha dato gioia, fai piccole azioni per coccolarti, accarezza il tuo corpo con oli creme e massaggi, scegli di vedere un film divertente, ritrova una passione, dai spazio alla creatività. 

 

Prova :-)

M

 

 

Scrivi commento

Commenti: 0